lunedì 12 settembre 2016

Una gru infreddolita - da Una stanza piena di manga


Ho letto da poco Una gru infreddolita - Storia di una Geisha di Kamimura Kazuo (J-Pop, 14 euro, un sacco di pagine, b/n) e mi ha a dir poco entusiasmato!

Preferisco decisamente, invece di sforzarmi a mettere giù un mio banale "articoletto", condividere la splendida, splendida recensione di Maria Teresa Orsi, della quale per altro ho adorato la sua "Storia del Fumetto Giapponese" in due preziosi volumi editi da Musa.

La recensione è ospitata nell'indispensabile blog Una stanza piena di manga e la trovate QUI.

Buona lettura!
.







.


8 commenti:

  1. Prima di tutto bentornato! ^^ Leggerò il post che hai proposto nel link perché mi pare un piccolo gioiello solo da copertina *__*
    E spero tu sia in forma splendida ^_^ Buona serata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Glò! ;)
      Per la forma splendida mi sa che dobbiamo aspettare ancora un po' (non molto... spero! ^___^), ma per il piccolo gioiello: credimi, lo è!
      A presto!

      Elimina
  2. Questo titolo mi attira molto e spero di poterlo recuperare. Grazie per il link alla recensione :)
    Mi hai incuriosito con questa Storia del Fumetto Giapponese! Vado subito a cercare qualcosina :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Millefoglie, se riesci recupera assolutamente Una gru infreddolita: siamo vicini al capolavoro! :)
      Per quanto riguarda la storia del fumetto giapponese di Maria Teresa Orsi, l'edizione che ho io è del 1998 (la comprai appena uscì!) ma non so se è ancora reperibile o se ne abbiano fatto una nuova edizione... Però se riesci a trovare i due volumi, prendili perché ne vale veramente la pena! ;)
      Ciao e a presto!

      Elimina
  3. Risposte
    1. Cara Nyu.....
      ...MI HAI SCOPERTO!!! :DDD
      Un carissimo saluto e a presto!

      Elimina
  4. Ciao, come (forse) avrai notato non aggiorno piu' il blog e non commento piu'. Ma come vedi sono piu' attiva su altri social, tipo Instagram.
    Il fatto è che non ho piu' il PC ma solo il tablet e l' Iphone, e ti giuro che scrivere commenti sotto i blog con questi due marchingegni è a dir poco impossibile. Ma ancora piu' impossibile è scrivere per me nuove recensioni!
    Oggi ho "rubato" il PC al mio compagno cosi' almeno posso commentare.

    A me questo albo è piaciuto molto, avrei magari preferito storie meno episodiche ma cio' non toglie che si tratta di un lavoro mooolto superiore alla media dei manga che vengono proposti in Italia in questo periodo.
    Traduzioni e note sono ottime, insomma è un lavoro che consiglierei a cuor leggero a tutti quanti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima, condivido la tua opinione su Una gru infreddolita: è una manga che può piacere veramente a un pubblico vastissimo! :)
      Kamimura Kazuo nella sua troppo breve vita ha prodotto molti manga e io spero - la speranza è sempre l'ultima a morire... - che prima o poi altre sue opere vengano tradotte in italiano. Adoro il suo modo di narrare e i suoi bellissimi disegni, mi piacerebbe davvero tanto poter leggere altri suoi manga :)
      Della serie: esiste la telepatia, esattamente ieri sera (giuro!) ti pensavo e mi chiedevo come mai non ti si "vedesse" più tanto per blog... in effetti scrivere testi più lunghi di qualche carattere su smartphone o tablet è una tortura cinese!
      Spero però che questa situazione (no computer) sia provvisoria, perché mi mancano le tue recensioni, le tue segnalazioni, i tuoi consigli e i tuoi commenti in giro :)
      Teniamoci comunque sempre in contatto neh! ;)
      Un carissimo abbraccio!

      Elimina