venerdì 18 marzo 2016

ALIA

ALIA Evo 2.0
L'Arcipelago del Fantastico

.
di Silvia Treves, Massimo Citi et alii
.
e-book
.
oltre 500 pagine
.
disponibile in formato .epub QUI
. 
disponibile in formato .mobi QUI
.
euro 5,99
.
CS_Libri editore
.

.
L'ho preso ieri sera!
Sono un fan di ALIA sin da quando l'ho scoperto (era ancora in edizione cartacea e mi procurai tutti gli arretrati) alcuni anni fa: racconti del fantastico - in tutte le sue accezioni - sempre di elevatissima qualità, tomi poderosi con un sacco di bellissimi racconti da leggere.
.

Diciassette autori/autrici per oltre cinquecento pagine a un prezzo abbordabilissimo!
.
E' proprio grazie ad ALIA, tra l'altro, che ho conosciuto una delle mie scrittrici preferite: Consolata Lanza (ne ho parlato qui).
.
Personalmente ne attendo ogni nuova uscita con ansia, mi aspetto sempre molto da questa antologia e regolarmente le mie aspettative vengono ampiamente soddisfatte!
Non posso farne una "recensione" in quanto, come ho detto poco sopra, ho preso l'ebook soltanto ieri sera.
.
Quello che segue è il comunicato preso da LN Libri Nuovi, il sito curato da alcuni degli autori/autrici di ALIA. Fateci un salto, check it out!
.
.

«ALIA è una parola che non esiste nella lingua italiana.
Solo per il momento, forse.
.
Ma per un gruppo di persone, autori e lettori, ha un significato ben preciso fin dal 2003, ovvero dalla data della prima edizione di un’antologia divenuta leggendaria.
Significa fantastico – gotico, steampunk, space opera, distopia, horror, fantastico quotidiano, ghost story, fantasy, weird – scritto da autori italiani e autori stranieri. Siamo arrivati alla dodicesima edizione e alla seconda edizione in formato digitale.
.
Ma questa dodicesima edizione ha una particolarità: è scritta soltanto da autori italiani. Diciassette autori che hanno deciso di unirsi in un’operazione bizzarra e inattesa nel panorama italiano, accostando i loro testi e creando un’antologia di cinquecento pagine. Un’antologia virtuale, perché l’edizione elettronica è una conferma alla nostra visione corale della narrativa.
Siamo fuori moda, lo ammettiamo.
Siamo superati; collaboriamo piuttosto che litigare, leggiamo prima di scrivere, pensiamo prima di parlare.
.
Il risultato l’avete davanti a voi: un testo felicemente ricco di sfumature e carico di visioni: allucinanti, spaventose, remote o malinconiche.
Il viaggio di ALIA continua.»
.
.




.

14 commenti:

  1. Mi piace sempre quando gli scrittori non si svendono al prezzo di una tazzina di caffè. 5.99 euro è un prezzo dignitoso per 500 pagine.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pagare poco fa sempre piacere, ma devo dire che oltre al fatto che sì, trovo anch'io che 5.99 euro per oltre 500 pagine sia dignitoso e anche poco caro, per ALIA quei soldi li spendo più che volentieri :)
      Ciao Ivano, a presto!

      Elimina
  2. Grazie. Orlando. Ho indicato il tuo post nella pagina FB di ALIA. Penso che verranno altri e leggerti *_*

    RispondiElimina
  3. Orlando <3 <3 speriamo che ti piaccia anche questo racconto... Io ho appena cominciato a leggere l'antologia e non posso ancora dirne niente, lo farò più avanti, intanto grazie per l'attenzione per ALIA!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì Consolata, mi piace anche questo tuo racconto, che ho trovato cupissimo e mi ha lasciato un leggero senso di disagio addosso... (oh, è un complimento eh! ^__^)
      A prestissimo!

      Elimina
  4. Che bella iniziativa! I generi tirati in ballo mi piacciono quindi non escludo di farci un pensierino ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono felice di sentirtelo dire cara Millefoglie! :)
      Spero che apprezzerai... anzi ne sono praticamente certo! ;)
      A presto!

      Elimina
  5. Purtroppo i generi da te citati non mi piacciono, apparte il quotidiano XD siccome ho già 300 letture da recuperare, è meglio che mi occupi quelle ahaha.
    Ti auguro una buona domenica e ti mando un abbraccio :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie carissima Caroline e buona settimana a te! :))

      Elimina
  6. Conosco l'impegno che Massimo e i ragazzi mettono in ALIA, non mi hanno mai deluso finora e sono convinto che non lo faranno nemmeno adesso. :)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La penso esattamente come te Nick ;)
      Sto terminando in questi giorni la lettura del volume (me lo sto centellinando ^__^) e a parte un racconto che non sono riuscito a terminare, certamente per limiti miei di lettore non avvezzo a quel particolare genere, la qualità è come sempre altissima!
      E in effetti non potevamo aspettarci di meno :)
      Ciao Nick, a presto!

      Elimina
  7. Ho visto che nel team ci sono parecchi torinesi/piemontesi.
    Siamo una forza, niente da dire. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Salve Marco!
      E' vero: ALIA ha una nutrita presenza di torines/piemontesi, a partire proprio da chi ALIA l'ha creata e la coordina.
      A questo proposito, questo sabato pomeriggio ci sarà una presentazione di ALIA Evo 2.0 al MuFant,il museo della fantascienza di Torino.
      Se sei in zona, ci si vede lì! :)
      Grazie e a presto

      Elimina