domenica 28 febbraio 2016

Dad


Dad - Professione papà
vol. 1: Le ragazze di papà

di Nob

.
brossurato, 64 pag., colore

.
euro 14,90
.
.
Tunué / collana Tipitondi
.


.


Certe volte i pregiudizi... Avevo visto in rete delle immagini di Dad e pur trovandole veramente graziose - è difficile resistere a quei disegni così carini! - avevo altresì dedotto, praticamente deciso, che quel volume non faceva esattamente per me. E beh, insomma, sono un uomo ben più che adulto e sarebbe ora di crescere un po', magari dovrei leggere cose un po' più serie e maggiormente adatte al mio target e blablabla.
.
Dad
.
E' bastata una sfogliata il volume vero e proprio per innamorarmi di questo volume che in ultima di copertina contiene la prescrizione della giusta età di lettura: "per lettori dagli 8 ai 99". [Immagino vada benissimo anche per le lettrici dagli 8 ai 99 anni] Quindi ci sono dentro anch'io e posso star tranquillo.
.
L'autore di questo spassoso e dolcissimo volume Dad - Le ragazze di papà è il quarantatreenne francese Nob (preudonimo di Bruno Chevrier), vincitore in giovane età del concorso per nuovi talenti indetto dall'editore Glénat, famoso Oltralpe per fumetti ancora inediti in Italia, come Bogzz, Mon ami Grompf ed altri, tra cui Mamette una nonnina "dolce come un confetto" [1] e del suo spin-off I ricordi di Mamette, due volumi dei quali sono editi in Italia da Tunué anch'essi per la collana Tipitondi (e che faranno parte quanto prima della mia collezione).
.
Ondine, Roxane, Dad con Beberenice in braccio e Pandora
.
Dad è la più recente creazione e produzione di Nob e promette molto bene: tanto per cominciare si tratta di una lettura godibilissima sia dai bambini e dalle bambine che dalle persone adulte.
.
Come tutte noi persone appassionate di fumetti andiamo ripetendo da tempo, se nessuno offre ai bambini e alle bambine dei bei fumetti da leggere, non ci sarà quell'auspicabile ricambio generazionale che, esso solo, potrà fare in modo che il Fumetto non si estingua col trapasso a miglior vita dell'ultimo/a di noi "vecchi". Questa non è una "spiritosaggine" o una battutaccia a effetto, ma la normalissima e "scientifica" realtà.
.
Leggere fumetti, ossia immergersi in uno dei più grandi e sopddisfacenti piaceri della vita, è un'operazione molto più complessa di quanto non si possa pensare: il linguaggio dei fumetti è complesso e dunque se non si comincia a leggerne e goderne da piccoli, è difficile se non impossibile cominciare a farlo da adulti. Quindi smettiamo di sognare l'immortalità e, come si suol dire, facciamoci due conti...
.
.
L'aggettivo che più mi è venuto in mente leggendo Dad è stato "delizioso" perché l'umorismo di Nob è garbato e dolce, ma non per questo meno divertente: confesso di aver sorriso beatamente per tutta la durata della lettura del volume alla faccia del mio pregiudizio iniziale.

Dad è il dolcissimo papà di quattro adorabili figlie avute da donne diverse (non è chiaro se ognuna delle quattro ha una madre diversa dalle altre): in ordine crescente di età abbiamo la piccolissima Berenice, detta "Bebèrenice", che ancora non parla e che ha un character design che farebbe addolcire sorridendo anche il peggiore degli orchi; la piccola Roxane dai capelli rossi che frequenta le elementari ed è un adorabile terremotino; la teen-ager Ondine, dai capelli tinti di rosa e alle prese con i primi problemi di cuore e infine Pandora detta "Panda", la più grande delle quattro, neo-studentessa universitaria (o forse all'ultimo anno delle scuole superiori). Ognuna di esse ha una propria, spiccata personalità e proprie peculiari caratteristiche ben costruite dall'autore: quattro protagoniste che grazie ai loro caratteri rendono vivacissima la family-comedy.
.
Dad, di Nob - Tunnué
click per ingrandire...e guarda come si chiama la scuola di Ondine
.
Dad è un ex-attore che oggi fatica un bel po' per trovare qualche particina in spot pubblicitari peraltro sempre comicamente imbarazzanti; nonostante lo facciano spesso ammattire è certamente felice di vivere con le sue quattro amatissime figlie, le quali a loro volta non danno tregua al paparino: lo sfottono, ne criticano il suo essere un po' mollaccione, prendono in giro la sua più che incipiente pancetta, i capelli che cominciano a diradarsi, il suo rifiuto per qualsiasi attività fisica-sportiva e la sua preoccupante tendenza a sperimentare in cucina...  Si grida tanto in quella famiglia, ma circola anche tantissimo amore.
.
E' una famiglia nella quale è facile e dolce identificarcisi, perché è una famiglia che esce dai ruoli imposti (e oramai vetusti), è una famiglia vivace e allegra, piena di strilli, di risate e di litigi. Mi piacerebbe molto vivere con loro, anche se non dubito che sarebbe faticoso: cinque personalità così diverse tra loro, spesso in conflitto... ma litigi o no, il cuore di ognuna di loro è pieno d'amore per gli altri componenti della famiglia.
.
.
Per la maggior parte il libro è strutturato in ministorie, normalmente della durata di una tavola e che finiscono sempre con una spassosa gag. E' un modo di raccontare molto usato in altri fumetti francesi (mi vengono in mente il celeberrimo Titeuf, oppure altri meno recenti come il Gaston di André Franquin) ed è di facile lettura, ma di tutt'altro che facile costruzione. In questo modo di raccontare è fondamentale tenere sempre molto alto il ritmo e seppure dev'esserci un po' di "ripetitività" nelle situazioni, è però proibita la ripetitività delle gag, pena l'immediata noia.
.
Noia che è completamente assente in questo volume: le gag sono praticamente tutte ben costruite e riuscite e divertimento e tenerezza non abbandonano mai la lettura, fino all'ultima pagina. In un fumetto che si basa in fondo su un morbido e quotidiano slice of life, non dev'essere facile evitare scorciatoie, banalità e furberie varie: Nob si dimostra molto bravo a maneggiare materiale così "fumettisticamente poco attraente", e anche così universalmente sfruttato, rendendo il suo fumetto frizzantissimo, coinvolgente e - lasciatemelo ripetere - delizioso.
.
.
E' interessante notare la completa assenza delle madri di Berenice, Roxane e Ondine: fa eccezione - ma giusto per poche vignette - la madre di Pandora. La situazione del "ragazzo"-padre non è molto presente o considerata nei fumetti e vedremo come si svilupperà nei prossimi volumi.
.
Certo è che Dad non avrebbe intenzione di restare single a vita, infatti ci prova - sempre in modi non sessisti (altro punto a favore del volume) - con alcune delle signore che incontra. Dad è un personaggio tenerissimo che non teme di lasciar trasparire il suo lato più fragile, sia lui che le quattro figlie sono infatti personaggi (persone) molto umani, con un buon bilanciamento tra pregi e difetti: è quasi impossibile non affezionarsi a queste cinque persone chiacchierone (Bebérenice in effetti ha ancora un modo tutto suo di chiacchierare...) e casiniste.
.
.
Degli accattivanti disegni di Nob potete farvene un'idea guardando le immagini in questa pagina: le figure sono tondeggianti e "pacioccose", cartoonesche e non-realistiche, le proporzioni anatomiche sono caricaturali e tratteggiate in modo da suscitare simpatia - specialmente Berenice è un fagottino irresistibile! - e ogni minimo particolare è curatissimo, dagli interni sempre ricchi ai dettagliatissimi esterni. I colori - con abbondanza dei primari - piaceranno molto a bimbi e bimbe in quanto caramellosi e facili da identificare.
.
Detto francamente, sono ben felice di aver superato il mio iniziale pregiudizio su questo volume, che mi sono gustato divertendomi molto e altrettanto intenerendomi. Ne consiglio la lettura a chiunque, che sia o meno appassionato/a di fumetto umoristico; e anzi consiglio di prenderlo in considerazione come regalo per figli e figlie e nipoti, propri o di amici, calcolando che avrete fatto un doppio regalo, visto che ci si potranno divertire sia i piccoli che i grandi.
.
Buona lettura, buon divertimento e buoni sorrisi!
.
.
.
p.s. Molto prossimamente qui su Fumetti di carta si parlerà ancora di Tunué: restate sintonizzat*
.
.

Note:

[1] "...l'adorable Mamette, une mamie douce et sucrée, comme les choux à la crème dont elle raffole."
.



.

16 commenti:

  1. Ciao Orly!
    questo fumetto sembra davvero bellissimo *__*
    Sai mica di quanti volumi è composto?
    E' stato tipo colpo di fulmine leggendo la tua recensione, vuoi perchè si tratti di un artista francese (sai, visto i miei trascorsi col francese XD) vuoi per l'incipit ovvero un padre single alle prese con 4 figlie molto diverse tra loro.

    Da far leggere anche a Viola quando ovviamente imparerà a leggere, non vedo l'ora *__*

    Ti ringrazio ancora per averne parlato, perchè proprio non lo conoscevo.

    PS: è sembre bello "abbattere" i pregiudizi, poi appunto si scoprono piacevoli sorprese.

    Buona domenica e tanti baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao carissima Caroline! :)
      A tutt'oggi in Francia sono usciti due volumi del Dad di Nob (le deusieme tome c'est appelé "Secrete de famille"... Que pensez vou du mon francais, ma chere Caroline? ^______^) e spero proprio che Tunué lo pubblicherà in italiano :)
      Certe volte quando scrivo i miei cumuli di sciocchezze penso a specifiche persone cui piacerebbero i fumetti di cui sto parlando e in questo caso - indovina? - le prime persone siete state tu e Yue (vedi sotto ^____^). Certe volte ci azzecco proprio, eh? :-D
      Credo che Dad piacerà molto a Viola e credo che piacerà moltissimo anche alla sua mamma :-)))
      Hai ragione: la maggior parte delle volte che ho abbattuto un pregiudizio mi sono trovato bene e ho scoperto cose nuove, interessanti e piacevoli. Lo capissero un po' certe nazisentinellimpiedi, porcaccia la miseria... :(
      Buona domenica a te carissima e tanti baci a te e bacetti cuccioli a Viola! :)))

      Elimina
    2. Francese quasi perfetto e secondo me sei ai miei livelli, non credere che il mio sia chissà che. Ma mi piace tanto come lingua e quindi cerco sempre di approfondire ;)

      Eh per le sentinelle nazi ci vorrebbe una bella lobotomia, altroché.

      Elimina
    3. Concordo! sulla lobotomia, non sullo stato del mio francese :-DDD

      Elimina
  2. Tanto amore per la collana Tipitondi! Tunuè è sempre stata una casa editrice interessante, ma ultimamente sta pubblicando davvero tante cosine belle. Spero di trovare questo Dad al più presto!
    Ecco, in questa collana ci vedrei bene anche il fumetto francese Bichon di David Gilson, ma forse sono un filo troppo ottimista...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissimo Yue, la mia ignoranza sul fumetto francofono contemporaneo è abissale e devastante... meno male che ogni tanto faccio buoni incontri che mi stimolano a superarla almeno un pochino, questa ignoranza :)
      Ovviamente non conosco Bichon di David Gilson e quindi me lo sono andato a cercare in rete e... mi sembra anche lui deliziosissimo! :-)
      Comunque sì, Tunué è una casa editrice da tenere benm d'occhio perché mi sembra che la qualità delle opere proposte abbia una media parecchio alta; inoltre il pensare ai piccoli/e lettori è fondamentale e spero proprio che chi ha questa sensibilità venga ripagato :)
      Un abbraccione e a prestissimo! :)

      Elimina
  3. Sembra davvero..."delizioso"!!!
    Credo potrebbe essere un simpatico regalo per la mia dolce metà (o un po' di più a voler essere fiscali...) per abbattere i suoi pregiudizi sull'avere figlie femmine...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì sì, regalaglielo Hana così vorrà solo figlie femmine! :-D Le quattro ragazze sono adorabili e anzi mi pento di non aver "spolierato" un tantino di più per cercare di far comprendere meglio la loro vulcanica personalità :)
      Le mie preferite sono la piccolissima Bebérenice e la più grande Pandora, detta Panda; a seguire le altre due naturalmente :-D
      Ciao e a presto!

      Elimina
  4. Sembra proprio un fumetto adorabile! *_*
    A me le storie di (più o meno) giovani padre fanno sempre tanta tenerezza (adoro il padre di Yotsuba per esempioXD)!
    La Tunuè ha un bel catalogo! Da loro ho recuperato il saggio "Il Manga", grazie ad un tuo suggerimento (^__-) e mi è piaciuto molto. Vorrei recuperare altro ma hanno prezzi un pochino alti per i miei standard del momento. A poco a poco spero di poter recuperare altro!
    Come sempre, recensione...deliziosa! ;)
    Alla prossima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, è proprio adorabile Millefoglie! :D
      Sono quelle letture che ti riconciliano un po' col mondo; niente d'avanguardia o che ponga questioni metafisiche universali, ma tantissima piacevolezza, sorrisi a profusione e il cuore un po' più caldo :)
      E' vero, il catalogo della Tunué non è male (ne riparlerò presto!)e per i prezzi, mah, mi sembra che si mantengano su standard "normali". Ma ti capisco perfettamente, sai che da quasi un anno guadagno 300 euro in meno al mese (per mia scelta, eh) e le spese fumettistiche ne hanno risentito parecchio...
      Sono felicissimo che ti sia piaciuto "Il Manga": io l'ho trovata una lettura oltreché piacevole anche molto istruttiva e confesso di consultare molto e spesso quel volume ;)
      Grazie per le tue parole, sei sempre stragentile *cuoriciottini che svolazzano* :)
      A prestissimo!

      p.s. a quale Yotsuba ti riferisci?

      Elimina
    2. E' un tipo di lettura di cui si ha sempre bisogno :)
      Probabilmente a me sembrano prezzi più alti per via delle mie finanze più limitate ç_ç
      Mi piacerebbe leggere qualche altro saggio simile a questo. Ho avuto modo di scoprire un sacco di autori classici che non conoscevo ^^

      p.s: mi riferisco al manga Yotsuba&! Divertentissimo!

      Elimina
    3. Non conosco il manga Yotsuba &!, sono però subito andato a vedere qualche immagine e a leggerne la trama. Poi ho saputo che la serie è stata interrotta in Italia, peccato! L'idea di base è carina e credo che avrebbe potuto piacermi :)
      Essendo però interrotta, non ci penso nemmeno a procurarmi i volumi usciti in Italia...
      Ciao a presto! :)

      Elimina
  5. Mi sembra uno stile e un umorismo molto vicino a quello di Calvin e Hobbes (mitico).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Marco, Calvin e Hobbes del grande Watterson sono davvero mitici! :)
      Su "Dad" siamo però su un tipo di umorismo molto più "casalingo" diciamo, più ancorato alla realtà: le gag di Dad e delle sue quattro meravigliose figlie potrebbero accadere davvero a chiunque; la bravura dell'autore è quella, a mio parere, di rendere queste mini-storie tenere e sempre divertenti.

      P.s. Ho scoperto oggi il tuo blog sugli Arcani e me lo sono già letto (divorato) tutto! :)

      Il blog di Marco è arcaniearcani.blogspot.it

      Elimina
  6. In Francia viene pubblicato anche sulla versione locale di TOPOLINO :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La qual cosa mi sembra ottima, Wally! :)
      Dad è certamente più divertente e agganciato alla realtà di alcune (molte...) delle storie pubblicate settimanalmente sul Topo nazionale :))

      Elimina