mercoledì 17 novembre 2010

Il 2009 del fumetto in Italia

Fumetti di Carta augura a tutti i suoi lettori buon Natale e buon anno nuovo. E quale modo migliore, per accogliere il 2010 e le tonnellate di fumetti che ci porterà, di fare una bella lista deelle cose migliori dell'anno che se ne va? Ovviamente, lo dico già da ora, la lista è personale. Se siete editori che pensano che ogni cosa che pubblicano debba essere recensita sui siti Internet, mi dispiace: non si può comprare tutto, ma certamente troverete altre vetrine.

Se siete lettori che leggono solo materiale di nicchia, lo dico anche a voi: non si può comprare tutto. E sì, si rischia di perdersi qualcosa di bello... ma è molto più gratificante pensare a quello che si legge piuttosto che a quello che non si legge.
Non prendete quindi questa lista come se fosse la Verità Divina... sono solo consigli. Che ovviamente spero siano graditi e aiutino qualche ritardatario a fare dei bei regali! 
:


Per chi ama l'avventura:
Iniziamo dal made in Italy per spirito patriottico. Cosa consigliare ai nostri lettori di ciò che viene prodotto nello Stivale? Vado sul tradizionale: continuo a seguire con interesse la bella ristampa pubblicata dalle If Edizioni al reduce Jerry Drake, meglio conosciuto come Mister No. Zitta zitta, MISTER NO RIEDIZIONE è arrivata al numero 32 e prosegue la sua riproposizione delle classiche storie dell'antieroe creato da Sergio Bonelli/Guido Nolitta di Castelli, Diso, Bignotti e dello stesso Nolitta. Il tutto con interessanti articoli di approfondimento e a un prezzo abbordabile (5,20 €). Se poi pensate che con il 2010 arriveranno/torneranno pure le tavole di Civitelli... beh, che aspettate? Se non lo fate già, sostenete questa iniziativa!

Proprio italiano non è, ma lo considero il cuginetto emigrato dall'Argentina (dove, incredibile a dirsi, non viene più pubblicato)... parlo ovviamente del Giannizzero Nero di Robin Wood e Carlos Gomez ristampato mensilmente su RISTAMPA DAGO dell'Eura Editoriale. L'Eura si trova in un momento di passaggio, ma per nostra fortuna le avventure di Dago, ora legatissimo alla sua nuova casa europea dopo mille viaggi, continuano a uscire nell'albo ormai giunto al numero 91. Nonostante la ripetitività di certe situazioni (ma quante donne forti dal duro passato avrà conosciuto ormai Cesare Renzi? Ma quanti nobili carogne avrà mandato all'inferno?) la lunga saga di Dago continua ad appassionarci grazie ad avventure sempre ben narrate e disegnate.
.
Per chi ama le vecchie glorie:
La corsa è stata breve, ma bella. Sarà durato solo sei numeri, ma PHANTOM – L'UOMO MASCHERATO ha avuto il merito di riportare in Italia (in edicola, addirittura) la mitica Ombra che cammina creata da Lee Falk. Non con le classiche storie comparse in origine sui quotidiani, ma con quelle della produzione nordeuropea. Per carità, né Cesar SpadariPaul Ryan ci hanno offerto tavole che possano competere con i classici racconti degli anni '30, ma lo sfortunato mensile dell'Eura non è stato affatto una lettura da disprezzare. Storie solide, disegni fedeli alla tradizione... sì, quei 3 Euro al mese li ho spesi volentieri.
.
Per chi ama i costumi colorati:
In Italia tra Marvel e DC arriva davvero di tutto, ed è davvero difficile fare una selezione se si è appassionati di comics come me.
In Casa Marvel continua ad andare bene, nonostante i piagnistei di quella che evidentemente è una minoranza (ah, Internet, che bel megafono che sei!), il quindicinale SPIDER-MAN. E non potrebbe essere altrimenti, viste le storie di Slott, Waid, Stern, Martin, Romita Jr., Bachalo...

E l'Uomo Ragno è protagonista di un'altra collana che non può mancare a chi vuole scoprire l'epoca d'oro del personaggio, ovvero SPIDER-MAN COLLECTION, che pur tra mille difficoltà va avanti per la gioia dei collezionisti. Speriamo che anche le nuove generazioni sappiano amare i classici dei primi anni '70 come la morte di Gwen Stacy, vero punto di svolta per il fumetto USA.
Quest'anno Panini Comics ha poi varato una delle sue iniziative più lodevoli, vale a dire la linea MARVEL GOLD, bei volumi che ristampano alcune delle saghe più importanti della Casa delle Idee. Mi permetto di consigliarne due che ho amato nelle loro precedenti edizioni italiane... CAPITAN AMERICA: L'IMPERO SEGRETO ed EXCALIBUR: LA SPADA SGUAINATA. Un classico della Marvel anni '70 di Steve Englehart e Sal Buscema e uno anni '80 di Chris Claremont e Alan Davis. Due modi diversi di concepire il fumetto di supereroi, ma ugualmente interessanti.


La Distinta Concorrenza, pubblicata da noi da Planeta DeAgostini, si difende bene con la nuova serie di LANTERNA VERDE, che prepara la strada all'evento Blackest night con le storie di Geoff Johns e Ivan Reis e l'atteso arrivo in Italia della linea All-Star con ALL-STAR SUPERMAN di Grant Morrison e Frank Quitely e ALL-STAR BATMAN di Frank Miller e Jim Lee. Chi ama leggere le storie solo dopo che sono finite dovrà soffrire un po' per quest'ultimo, visto che il secondo e conclusivo volume arriverà chissà quando a causa dei ritardi degli autori. In entrambi i casi, comunque, c'è da divertirsi: il Superman solare di Morrison e il Batman pazzo furioso di Miller sono due delle cose migliori che ho visto in questi ultimi anni di DC Comics.

Nella sezione recuperi va segnalato almeno CLASSICI DC: BATMAN, venti volumi con il meglio dell'Uomo Pipistrello anni '70/80, a cominciare dalla bellissima Strane apparizioni di Steve Englehart e Marshall Rogers.
.
Per chi ama l'altra America:
Tranquilli, lo so anch'io che negli USA non fanno solo supereroi... e per fortuna in Italia arriva anche tanto altro materiale statunitense da scegliere.
Per la gioia dei loro ancora numerosissimi fan le Tartarughe Ninja sono tornate grazie a 001 Edizioni con la ristampa cronologica del fumetto creato da Peter Laird e Kevin Eastman. Non siate scettici, TEENAGE MUTANT NINJA TURTLES in comune con il cartone animato omonimo ha solo i nomi dei personaggi. Vedrete che questo bel fumetto indipendente in bianco e nero è una intelligente parodia dei comics più in voga negli anni '80... basta guardare le citazioni Marvel, davvero spassose!

Continuano, e ne sono ben felice, GLI ARCHIVI DI NEXUS di Bottero Edizioni. La fantascientifica creazione di Steve Rude esiste da quasi trent'snni ma solo con questa edizione è riuscuta a comparire regolarmente in Italia (con periodicità semestrale). Mi auguro che continui (siamo al quarto volume) perché le cosmiche avventure di Horatio Hellpop sono una gioia per gli occhi. E poi questi cartonati sono proprio ben fatti...!

C'è poi da ringraziare un altro piccolo editore, Italycomics, per aver creduto nella produzione degli agguerriti Boom! Studios dedicando ad ognuna delle testate americane un corrispettivo italiano. Tutte le proposte Boom! Escono anche nel BOOM! MAGAZINE, ma io mi limito a segnalarvene due. Ovviamente IRREDIMIBILE, scritta da Waid, che ha per protagonista un superuomo, il Plutoniano, che di super ha principalmente la follia e la cattiveria. Revisionismo intelligente, fidatevi. E poi HERO2, di Giffen e DeMatteis, gradevole commedia supereroistica (e dunque non è un tradizionale fumetto di super tizi) con le imprese dell'invincibile Capitan Valor e del suo “doppio” (ma senza poteri) di una Terra parallela Milo Stone.


Per chi ama ridere riflettendo:
Lo so che è scontato citarlo, il fortunatissimo RAT-MAN di Leo Ortolani, anche quest'anno uno dei best seller di Panini Comics. Eppure come potrei non inserirlo nella lista , visto che ogni due mesi continua a farmi divertire? Anche se Ortolani per quest'anno ha trascurato la trama principale, quando si leggono storie come la parodia di Rambo o la trilogia manga quei 2,70 € si spendono sempre volentieri. Non so dove voglia andare a parare Ortolani, dunque aspettiamo e vedremo... dopotutto al numero 100 manca (relativamente) poco.
Un fumetto che vi farà ridere in modo intelligente è sicuramente La Stefi di Grazia Nidasio. L'ho già recensita per fumettidicarta quindi è inutile dilungarsi. Vi basti sapere che il bel volume BUR STEFI – CI SI RIVEDE, EH? è un bel modo per entrare nel semplice e complesso mondo dell'infanzia.


Per chi ama Paperopoli:
Il 2009 ha visto il rilancio della sezione ristampe in casa Walt Disney Italia. A gennaio ha debuttato TESORI DISNEY, trimestrale cartonato che ristampa saghe complete firmate dai migliori autori italiani, e a marzo DISNEY ANNI D'ORO, che ha l'obbiettivo di riproporre il meglio degli anni '70 e '80. Insomma, tanto Cavazzano, tanto DeVita, tanto Scarpa... dei TESORI recuperate almeno il primo, contenente tutte le storie con Reginella: sarà impossibile non amarle!


Sempre a proposito di ristampe (perché se si vuol parlare bene di uscite Disney, è alle ristampe che bisogna prestare attenzione), ogni mese non manca mai nelle edicole un volumetto contenente storie a tema. Mi permetto di segnalarvene almeno uno, dedicato a una delle rivalità più durature della storia del fumetto: PAPERONE VS. ROCKERDUCK. Il titolo dice tutto!


Per chi ama ricevere un milione:
Da regalare o farsi regalare, un volume davvero speciale per conoscere un pezzo di storia del nostro fumetto: IL SECOLO DEL CORRIERE DEI PICCOLI, prestigioso cartonato Rizzoli che riproduce anastaticamente dieci numeri del Corrierino presi da varie epoche della collana. Finalmente un'occasione per rivedere personaggi che hanno fatto la storia del fumetto italiano come Bonaventura e Bilbolbul!
Sempre la Rizzoli (più precisamente la BUR) ha dedicato un volume anche al “fratellino” del CdP, il CORRIERE DEI RAGAZZI. Il tomo, intitolato GLI ANNI DEL CORRIERE DEI RAGAZZI, è una splendida antologia del meglio della rivista che negli anni '70 regalò tante ore di divertimento a quei lettori ormai troppo grandi per il corrierino ma non per questo troppo grandi per leggersi dei fumetti di qualità come, tanto per citarne uno, Valentina Melaverde.

.
Per chi ama il Sol levante:
Non leggo molti manga, soprattutto moderni, ma ce n'è uno che ho recuperato in blocco proprio quest'anno e che per ora non accenna a concludersi. Si tratta di ANGEL HEART, il seguito/non seguito di CITY HUNTER, scritto e disegnato da Tsukasa Hojo. Ryo Saeba, che ormai si avvicina ai cinquant'anni, continua le sue missioni di sweeper di Tokyo. Non assieme a Kaori, morta prima del matrimonio, ma in compagnia di Shan In, giovane cinese adottata da Ryo che vive proprio grazie al cuore di Kaori. Per vedere come il giustiziere della città se la cavi con una figlia adottiva non vi resta che cercare questo manga pubblicato da Panini Comics nella linea Planet Manga.

Se Ryo Saeba è per molti un vecchio compagno di avventure, che dire allora del famoso personaggio di Leiji Matsumoto tornato ultimamente in Italia grazie a D Visual? Esatto, parlo proprio di Capitan Harlock, le cui vicende stavolta vengono pubblicate integralmente e con il senso di lettura alla giapponese in una edizione curatissima. In un mondo futuro dominato da uomini inetti è il ribelle e malinconico Harlock l'unica salvezza della Terra. CAPITAN HARLOCK IL PIRATA DELLO SPAZIO è composto da tre volumi, dei quali per ora è uscito solo il primo.


Per chi ama gli allegati da edicola:
Ormai le collane da edicola in abbinamento a questo o quel quotidiano spuntano come funghi. Quest'anno se ne sono viste alcune davvero indovinate... ovviamente è impossibile citare tutte le uscite, dunque vediamo di consigliarne qualcuna davvero meritevole.
Magic Press, insieme a Panorama, ha lanciato I maestri del fumetto. Tra questi cartonati di grande formato non mi farei scappare il numero 5, ARZACH, che ristampa tra le altre cose l'intero Garage ermetico di Jerry Cornelius scritto e disegnato da Moebius; 25, CRONACHE DEL DOPOBOMBA, l'opera più amara e matura di Bonvi; 28, LITTLE ANNIE FANNY di Kurtzman e Elder, la popolare maggiorata a fumetti di Playboy finalmente in Italia; 30, TARZAN, di Joe Kubert, con una delle più impressionanti rappresentazione di Lord Greystoke.

Panini Comics si è appoggiata al Corriere della Sera e alla Gazzetta dello sport per offrirci SUPER-EROI: LE GRANDI SAGHE. La collana è ancora in corso, e tra i tanti volumi uscii direi che non vi devono mancare il 19, LA MORTE DI CAPITAN MARVEL di Jim Starlin, con tutta la saga dell'eroe Kree firmata dal suo autore più rappresentativo; 24, LA SAGA DI ELEKTRA di Frank Miller, uno dei più grandi momenti nella vita di Devil; 41, LA SAGA DI FENICE NERA, con la più famosa storia di Claremont e Byrne sulle pagine degli X-Men.

Sempre di Panini e Corriere/Gazzetta, ma con la collaborazione della If, un'altra collana da non sottovalutare, 100 ANNI DI FUMETTO ITALIANO. Un'antologia con volumi a tema che ristampano storie di personaggi e autori popolarissimi con in appendice recuperi d'eccezione.


Consiglierei i numeri 2, MANARA, contenente due perle del fumetto erotico come Il profumo dell'invisibile di Manara e Little Ego di Giardino; 6, NATHAN NEVER, per il piacere di conoscere un classico come Saturno contro la Terra di Pedrocchi e Zavattini.
Dite che basta? Sì, forse dovrei fermarmi: già così è un bel po' di roba! Certo che ne escono di bei fumetti... è veramente impossibile star dietro a tutto! In ogni caso spero di essere stato utile a chi vorrebbe semplicemente leggersi qualcosa di bello... dopotutto il mio scopo iniziale era proprio questo.
Buona lettura e buon 2010!

.


Nessun commento:

Posta un commento