lunedì 22 novembre 2010

DC: LA NUOVA FRONTIERA (THE NEW FRONTIER)

DC: LA NUOVA FRONTIERA (THE NEW FRONTIER), di Darwyn Cooke | con Dave Stewart - cartonati, col, 144 pag. cad - euro 9,90 cad - Planeta DeAgostini - collana I Più Grandi Eroi della Terra nn. 4 e 5
.
Natale è vicino... e con il natale, si avvicina insidioso subdolo e inesorabile, quello stress da ricerca compulsiva al regalo decente, alla fidanzata, alla famiglia, agli amici intimi, ritorna il rito che ci vede inermi passare le giornate a spremerci le meningi per trovare l'idea giusta, per poi ricevere in cambio di tanta fatica, il solito maglione, la solita sciarpa, o il solito dopobarba.

E si, in tanti natali vi posso assicurare che non c'è mai stato un singolo albo ad aspettarmi sotto l'albero la sera del 24 dicembre, eppure la mia stanza, a quei tempi, e la mia bella casetta adesso, era, ed è piena di fumetti, non si può certo dire che non si capisce cosa mi piace. Eppure la scusa è stata sempre la stessa: "Ma che ne sappiamo che fumetti leggi, e se poi non ti piacciono?"
"E si perchè 'sto maglione di merda, mi piace tantissimo, è una figata nè?"
Si potrebbe rispondere, ai soliti noti, ma litigare a Natale, quando si è tutti più buoni, lasciamo perdere và.


Comunque il succo è che oggi vi parlerò del regalo che, se potessi vi metterei sotto l'albero, a voi alienati, insaziabili lettori di fumetti, che esattamente come me, a Natale sarete sicuramente più caldi nel vostro bel maglione nuovo del cazzo, ma senza molto altro da leggere oltre a quello che vi sarete comprati il 23 pomeriggio nella vostra fumetteria di fiducia.

Sono o non sono un gran bel tipo?

Ebbene il mio regalo per voi è una graphic novel della DC Comics, si chiama LA NUOVA FRONTIERA, è di Darwyn Cooke ed ha vinto tre premi: L'Eisner Award, lo Shuster Award e l'Harvey Award, tra l'altro tutti e tre meritatissimi.
La prima volta che diedi un occhiata a questo fumetto, non ci capii un cazzo...
Và che facce da baiocchi che fate quando vi dico 'ste cose.
Non ci ho capito nulla perchè mi regalarono l'edizione francese.


Pausa: Dovete sapere che tra le mie 1000 manie, c'è anche quella di pretendere dagli amici che vanno all'estero, di comprarmi un fumetto della Nazione che visitano, preferirei che fosse un fumetto tipico del posto, che ne sò per esempio un volume di Hokuto no Ken dal Giappone, un albo di Batman o uno Captain America dagli States, un fumettino di Tin Tin dal belgio, un fumetto di Sergio Aragones dalla Spagna, insomma capita la fissa? Solo che l'altra volta un amico di rientro da Parigi si è presentato con appunto
LA NOUVELLE FRONTIERE della DC, e vabbè che gli vuoi dire? "Aò parla francese!" mi fa.
Il succo pertinente all'articolo è che quello che mi colpì di questa graphic novel fu lo stile grafico dell'autore.


Non conoscevo ancora
Darwyn Cooke, ma riconducevo il suo delizioso tratto, a quella sempre più vasta casta di cartoonist che si rifanno allo stile minimalista di "Batman the animated series", per capirci, quello del mai abbastanza compianto Ty Templeton e Co.
Perciò potete immaginare il mio gaudio quando l'ho rivisto in edicola finalmente tradotto nel nostro italico idioma, sulla collana del Corriere Dello Sport, nota agli edicolanti con un nome abbastanza pomposo: "I più grandi Supereroi della Terra".

Adesso due noticine da professionista, il fumetto parla in sostanza del passaggio dalla
Golden Age alla Silver Age dell'universo DC, tra le pagine assistiamo sia alla nascita delle nuove versioni di Flash, Lanterna Verde, alla venuta di Martian Manhunter, che al ritiro della vecchia guardia dei membri della Justice Society.
L'influenza di un icona come il Watchmen di Alan Moore è ben visibile.

Si dice che la storia è riscritta dai vincitori, ma in questo caso è riscritta davvero bene, godibile e fluida,
The New Frontier è un lungo romanzo corale che narra parallelamente le vicende dei vari super-esseri DC, la prosa delle didascalie, con narratori sempre diversi è eccellente, i dialoghi non sono da meno, la rivisitazione delle origini delle teste di serie della DC, e della Golden Age è appetibilissima, date un occhiata all'incontro di boxe tra Wldcat e Cassius Clay, gli espedienti sia grafici che narrativi sono geniali e strategici, e rendono la lettura dell'intera opera (saranno poco meno di trecento pagine) veloce nonostante attaversiamo credo, almeno un mezzo secolo di storia dell'universo DC.

DC: LA NUOVA FRONTIERA di Darwyn Cooke - Planeta DeAgostini

Insomma come regalo ci potreste anche stare, senza fare tanto gli schizzinosi, a pensarci bene  potrei anche farvi un cyber-regalo, per davvero, ossia scannerizzare l'intera opera e salvarla in formato pdf depositarla su uno di quei siti che offrono il file-sharing e regalarvi qua, a fine recensione, il link per scaricarla a sbafo come dei provetti impavidi bucanieri. Ma credo si chiami pirateria, ingabbierebbero il povero Orlando che passerebbe da Furioso a Incazzato Nero, molto probabilmente ingabbierebbero pure me, e non è che l'idea di passare il Natale a Regina Coeli per colpa vostra, mi vada poi tanto a genio, ma sopratutto se pensate che io prendo le mie adorate copie di  THE NEW FRONTIER e le sfondo sotto uno scanner, beh allora credo che quello che state mettendo sul pandoro non è zucchero a velo!


Chiudo con il solito: Baci ai Pupi, e oggi aggiungo anche  una carriola di auguri di quantomeno serene feste di Natale per tutti quelli che leggono e quello che collaborano a questa favolosa fanzine.


...cazzo fate ancora qua? Non c'è il link!




Collegamenti Esterni:
• Planeta DeAgostini Comics


Nessun commento:

Posta un commento