venerdì 6 novembre 2009

La Compagnia della Forca - sett 2008

Tempo fa... LA COMPAGNIA DELLA FORCA di Magnus | Romanini
Ristampa - 10 Volumetti Brossurati, 256/270 pg. b/n cad.
4,90 euro cad. - Marzo 2005/Gennaio 2006 - Panini Comics

Tempo fa, credo si trattasse della fine degli anni ’70, trovai in edicola un fumetto che dire che mi appassionò è dir poco, si trattava de La Compagnia della Forca, se non ricordo male vennero pubblicati i primi sei o sette numeri, certo io non potevo immaginare che a causa delle scarse vendite si poteva d’amblè chiudere una testata e se lo avessi potuto immaginare certo non ci avrei creduto, primo per l’eccelsa qualità del prodotto e secondo perché leggendolo mi sbellicavo dalle risate, insomma una vera immersione nella fantasia e nel divertimento. Come si poteva credere che un prodotto tanto bello fosse piaciuto a pochi?




Sta di fatto che continuai a cercarlo in “tutte” le edicole anche a distanza di mesi, nulla… scomparso, in edicola era introvabile, ci rimasi veramente male, quei personaggi e le loro avventure avevano lasciato in me una sottile nostalgia come quando un amico caro parte per non tornare più, triste non vi pare? Inoltre ero anche decisamente incazzato! Il motivo di tale perdita era quindi da reputarsi alle scarse vendite? E’ un mistero… sta di fatto che a distanza di un anno dallo stop uscirono altri albi pare non conclusivi e in seguito venne rieditata la serie completa e conclusiva.


Bene… concluso lo sfogone che credo in pochi ricorderanno oggi a distanza di tanto tempo ho ritrovato la fantastica saga del “la compagnia della forca” tramite Orlando… sì sì! Proprio lui! Orlando Furioso, fortunato possessore della bella e curata ristampa di Panini Comics!
Ovvio che e’ stato come ritrovare dei vecchi amici, rileggere quelle pagine che tanto mi avevano appassionato è stato altrettanto avvincente e li ho letti con rinnovata passione.


All’inizio della rilettura feci l’errore in fondo comprensibile di aver mantenuto in memoria il ricordo decisamente ovattato della prima lettura e a distanza di anni tale ricordo ha subito una sorta di mitizzazione fantastica, in parole povere non ricordavo più i personaggi la trama e il tutto mi risultava differente, ma - magia del fumetto! - dopo una ventina di pagine mi ero dimenticato del lontano ricordo ed ero già immerso nuovamente nel mondo de La Compagnia della Forca.


Dunque… di certo non vi parlerò della trama, odio quando la raccontano anche se e’ solo accennata; siamo all’incirca nel Medio Evo e La Compagnia della Forca è una scalcagnata brigata di ventura in cerca di gloria e ingaggi per poter sbarcare il lunario, perché pur avendo a capo un nobile duca, la Compagnia vive alla giornata. Sir Percy di Montblanc il capo della Compagnia, che ha preferito (pur essendo totalmente inadatto a tale compito) alle ricchezze del suo casato intraprendere una improbabile carriera cavalleresca insieme alla sua truppa.


Con lui a far parte della “compagnia” c’è anche la sorella, la duchessina Annalisa di Montblanc, che il fratello maggiore chiama con sentito fastidio “marmocchia”. La graziosa e delicata fanciulla - al contrario di suo fratello maggiore - ha attitudine per il mestiere delle armi essendo un’abile tiratrice d’arco e con la voglia di dimostrare sul campo le sue qualità. Compito di gestire l’intero gruppo sotto gli ordini di Ser Percy spetta a Capitan Golia, grazie a lui “la compagnia” ha un minimo senso gerarchico militaresco. Il cuoco e responsabile della sussistenza è Messer Ciacco che oltre che abile cuoco è abilissimo a maltrattare il giovane "Crusca" addetto ai lavori più umili .


A chiudere le fila troviamo Ser Crumb veterano combattente di mille battaglie detto “briciola” e Bertrando il menestrello “belloccio” cantore abile oltre che con il suo liuto anche con la fionda. La saga narra le avventure e disavventure cavalleresche della Compagnia della Forca, un lungo viaggio avventuroso ricco di personaggi affascinanti, alcuni talvolta crudeli e malvagi ma taluni alle volte benevoli e generosi, ma sempre magistralmente caratterizzati anche graficamente. La narrazione e’ splendida, ironica, divertente, articolata, mai banale e con a volte degli stacchi repentini singolari ma tecnicamente ineccepibili che mi hanno incantato.
Ah dimenticavo: il tutto è frutto del lavoro magistrale di Magnus e Romanini.


Le edizioni de La Compagnia della Forca:
• 18 albi per le Edizioni GEIS (incompleta) nel 1977 - 1978;
• Un albo doppio, conclusivo, per la Edifumetto nel 1979;
• Dieci volumi (completa) per la Alessandro Distribuzioni nel 1988;
• Venti albi (completa) per Granata Press, tra il 1992 e il 1996;
• Dieci volumi (completa) per Panini Comics, dal marzo 2005 al gennaio 2006; ogni volume contiene due storie, un apparato redazionale comprensivo di schizzi e immagini inedite fornite direttamente da Giovanni Romanini.


Tiziano Scanu - l'articolo su Fumetti di Carta

Collegamenti Esterni:
• Sito ufficiale su Magnus