domenica 11 ottobre 2009

CREEPER di Steve Ditko


CREEPER di STEVE DITKO
volume brossurato, b/n, 254 pag. collana Classici DC, € 9,95 - Planeta-DeAgostini

ATTENTI A CREEPER!

Seguendo da anni in edizione originale la DC Comics moderna, la pioggia di pubblicazioni DCPlaneta DeAgostini non ha avuto un grande effetto su di me... continuo a comprare SUPERMAN, ACTION COMICS e compagnia in inglese, affezionato come sono a questi titoli storici. Unica eccezione, le uscite contenenti materiale più “antico”. La PDeA, infatti, ha già pubblicato un numero notevole di albi dedicati a materiale DC prodotto dagli anni ’60 fino alla fine dei ’90, in alcuni casi persino inediti da noi. Ho ovviamente lasciato perdere ciò che già avevo in italiano o in inglese, ma ci sono delle piccole perle che non mi sono lasciato sfuggire... e una di queste è il volume contenente tutte le storie di Creeper firmate dal suo creatore Steve Ditko. targate

In Italia Ditko è noto soprattutto per i suoi lavori Marvel, ovvero i cicli di Uomo Ragno e Dr. Strange della prima metà degli anni ’60, ma non si tratta certo delle sue uniche produzioni. “Sturdy Steve” infatti ha collaborato in più occasioni con Charlton e DC Comics, per le quali ha creato numerosi personaggi... e Creeper è sicuramente uno dei più originali e particolari.

Apparso per la prima volta nel 1968 sul numero 73 della serie antologica SHOWCASE (la stessa in cui debuttarono Barry Allen/Flash, Hal Jordan/Lanterna Verde e altri eroi), Creeper è Jack Ryder, rampante giornalista televisivo di Gotham City. Un uomo onesto che non ha paura di dire ciò che pensa, contro tutto e tutti, non molto diverso dal Peter Parker che Ditko definì nei suoi 38 numeri di AMAZING SPIDER-MAN. Un vero e proprio oggettivista, come lo stesso Ditko, che pur di non scendere a compromessi è disposto a farsi buttare in mezzo a una strada dalla sua stessa rete.

Quando Ryder, lavorando ad un servizio sul rapimento di uno scienziato, viene ferito gravemente dai rapitori (la banda di Angel Devilin), è salvato proprio dal luminare, il professor Yatz, che usa su di lui le sue più importanti invenzioni: un siero che guarisce e fa aumentare la forza fisica e un apparecchio che permette di far apparire abiti e oggetti. Nel caso di Jack, un bizzarro e colorato costume che il reporter aveva indossato poco prima solo per entrare inosservato nella villa dei criminali, dove si stava svolgendo una festa in maschera. Il reporter non pensava certo che quel costume, messo insieme con poco tempo e materiale a sua disposizione, sarebbe diventato un simbolo della lotta contro il crimine... il costume di Creeper, ovvero “colui che spaventa”, perché sin dall’inizio il giornalista usa questa sua nuova identità per mettere paura ai criminali con atteggiamenti e movenze non proprio rassicuranti. A differenza della maggior parte dei supereroi, Creeper non ha un aspetto né bello né pacifico, e Jack si diverte un mondo a farsi passare per una specie di folle demone dotato di un’agghiacciante risata. Pazienza se anche la gente normale avrà paura di lui, l’importante è che alla criminalità di Gotham arrivi chiaro il messaggio... attenti a Creeper!

E BEWARE THE CREEPER è il titolo della serie che la DC dedica al vigilante di Steve Ditko, in cui l’autore, aiutato dagli scrittori Don Segall e Dennis O’Neil, amplia il mondo di Jack Ryder introducendo nuovi comprimari della rete Wham-TV (Bill Brane, Vera Sweet...) e grotteschi criminali Terror, Proteus...). La serie dura sei numeri, ma Ditko riutilizza il suo personaggio anche in seguito, prima nel nono numero di 1ST ISSUE SPECIAL (un’altra serie antologica) e poi in un serial proposto in appendice a WORLD’S FINEST, l’albo con le alleanze Superman/Batman.

Si tratta di materiale di altissimo livello, fuori dal comune, senz’altro una delle più originali proposte della DC anni ’60, periodo forse meno “infantile” di quanto ci abbiano raccontato, se in quei giorni poteva nascere un character tanto inusuale. Materiale ora disponibile anche in Italia in un unico volume, per la gioia dei fan del riservato autore. Certo, molti puristi potrebbero storcere il naso di fronte a quest’edizione tascabile e in bianco e nero, ma pur di leggere gioielli come questo CLASSICI DC: CREEPER sono più che disposto a tapparmi il naso. Più gravi, a mio parere, le tante imperfezioni di lettering. Tante, troppe, per un volume che costa 9,95 €.

In Italia non c’è mai stato un vero “culto di Ditko”. Da noi i disegnatori Marvel classici più popolari sono sempre stati Jack Kirby, John Romita Sr. e John Buscema, e i lavori di Ditko usciti per Charlton e DC sono sconosciuti. Un volume come CLASSICI DC: CREEPER è un buon modo per far conoscere ed apprezzare a lettori vecchi e nuovi l’arte di un autore originale e innovativo troppo spesso sottovalutato.

Jack Ryder, simpatica faccia tosta ed eroe per caso, è entrato subito nella classifica dei miei personaggi minori preferiti... quei personaggi che raramente hanno successo, ma che sanno sempre entrare nel cuore di qualche lettore per quel “qualcosa” che li rende diversi dai pezzi grossi, ma non meno interessanti.

Francesco Vanagolli