mercoledì 19 agosto 2009

Recensioni brevi - a sangue caldo - mag 2008


VOLTO NASCOSTO
testi: Gianfranco Manfredi; disegni: AA.VV. - Sergio Bonelli Editore - €2,70

Nuovo anno, ormai da un pò, e quindi tardi per fare le classifiche del 2007, ma non per parlare di recenti letture:

inziamo con Volto Nascosto (SergioBonelli Editore; 2,70€) giunto al quarto numero si conferma come la più interessante delle uscite bonelliane.
Al momento della presentazione e delle varie preview, devo ammetterlo, non mi ispirava ne' m'incuriosiva particolarmente, un po’ per l’ambientazione, l’Italia coloniale nell’ 800, e un po’ l’iconografia del protagonista, ma fortunatamente la lettura ha ribaltato le sensazioni iniziali.
Ricostruzioni storiche curate, personaggi non banali e complessi: Manfredi sa scrivere, e lo sa fare bene, supportato da un ottimo staff di disegnatori.
Ma il vero punto di forza, e a mio avviso anche rivoluzionario, della miniserie è che il nome della testata non corrisponde al protagonista, Volto Nascosto si rivela essere sì un personaggio importante della miniserie ma più che sulle sue avventure dirette la narrazione si concentra più su altri personaggi, che vengono in diversi modi a contatto con Volto Nascosto stesso.
I vari volumi sono in realtà capitoli di un unico lungo romanzo, ognuno dei quali porta allo sviluppo dell’unica trama, che per quanto ogni singolo volume sia una lettura più che piacevole a sé stante, è solo leggendoli nella totalità dell’opera che assumono, in una sorta di continuity all’italiana, il loro pieno valore

***************************

Guy Ritchie's GAME KEEPER: ZANNE E ARTIGLI
testi:
Andy Diggle; disegni: Mukesh Singh - Panini Comics - 13,00

Cambiando completamente genere e ambientazione ho letteralmente bruciato nella lettura "Guy Ritchie's GAME KEEPER: Zanne e artigli" (Virgin Comics / Panini comics; 13,00€), prima incursione nel mondo dei fumetti per Guy Ritchie, regista cult di "Lock & Stock" e di "The Snatch" presenta questa serie sceneggiata da Andy Diggle e disegnata da Mukesh Singh.
È la storia parla di Brock, guardiacaccia solitario in una tenuta scozzese di Jonah Morgan.
Quando questi viene ucciso Brock è costretto a lasciare il suo bosco per immergersi nella città e nei bassifondi per amicizia e vendetta.
Brock un uomo che è sempre vissuto lontano dagli altri, basta vederlo come scappi davanti ad una spoglierellista o all'incapacità di ordinare da mangiare in un mcDonald. Un personaggio del quale veniamo a sapere del suo passato in cecenia, sua terra d'origine, e della nascita dell'amicizia con Morgan.
Sceneggiato con un ritmo cinematografico e illustrato in uno stile iperrealistico come di moda oggi negli USA ma non così esagerato come altri titoli.
Il volume raccoglie i primi e fin'ora usciti 5 episodi, raccontando una storia intrisa di vendetta, amicizia, di interessi politici ed economici e di rapporti tra genitori e figli, guardando il sito e soprattutto ripensando il finale del volume, sembra debba esserci un seguito perché Brock possa chiudere completamente il cerchio con il suo passato.
Attualmente in U.S.A. è iniziata la seconda serie di Game Keeper.

*************************************

Neil Gaiman's NEVERWHERE
testi: Mike Carey; disegni: Glen Fabry - Planeta-DeAgostini - €14,95

Ma se c'è un personaggio che ultimamente mi è entrato nel cuore è Porta, la co-protagonista di “Nessun dove” (Vertigo DC Comics /Planeta de Agostini, 14,95€) o come suona meglio in inglese Neverwhere.
Si tratta dell'adattamento a fumetti dell'omonimo romanzo e telefilm per la tv inglese scritto da Neil Gaiman, forse il miglior scrittore di mondi fantasy moderni, dove per fantasy non intendo i mondi fatti sugli stilemi dettati da Tolkien.
“Nessun dove” racconta le avventure del fin troppo comune Richard Mayhew che salvando una ragazza, porta, viene a contatto con il mondo di Londra Sotto, un mondo fantastico popolato da personaggi bizzarri e incredibili.
Suo malgrado si ritrova costretto ad aiutare Porta nel compimento della vendette contro chi gli ha ucciso la famiglia. Sceneggiato da Mike Carey, già abituato a lavorare su personaggi ideati da Gaiman come “Lucyfer” e disegnato da Glenn Fabry.
Ed è la perfetta combinazione dei due a rendere Porta così unica: una ragazza ancora giovane che cerca la sua vendetta ma che si lascia andare a sprazzi di gioia per l'incontro con vecchi amici o per la tensione affettiva che viene a crearsi tra Richard e lei.
O con il volume a fumetti, o con il romanzo (che devo ancora leggere, avendolo in inglese) vi consiglio un viaggio alla scoperta di Londra Sotto e dei suoi stranissimi abitanti, una lettura più che piacevole ma che sono sicuro un profondo conoscitore della capitale inglese e dei suoi posti possa apprezzare meglio

******************************

ROCK BOTTOM
testi: Joe Casey; disegni: Charlie Adlard Double Shot - €8,00

Cosa succede se il proprio corpo inizia a trasformarsi in roccia?
La mente corre subito a pensare a Ben Grimm, La Cosa dei Fantastici 4 un corpo di roccia praticamente indistruttibile e una forza sovrumana.
Ma in “Rock Bottom” (Double Shot, € 8.00) storia scritta da Joe Casey e illustrata da Charlie Adlard pubblicata dalla Double Shot, siamo lontani dalle ambientazioni supereroistiche, nonostante l’autore abbia raggiunto la notorietà proprio grazie ai supereroi, mutanti nello specifico.
Quando Stan Lee racconta di un uomo che si trasforma in pietra, è un fumetto di super-eroi. Quando lo fa Joe Casey, è una storia tragica.

Tommy Dare, un pianista, viene colpito da una rara malattia che inizia a trasformarlo in roccia. per provare ad aiutarlo o almeno fare qualcosa per lui, gli si avvicinano ancor di più il suo avvocato, nonchè migliore amico e il medico curante. All’inizio diffidenti l’uno dell’altro i due si uniscono per dare all’ultimo regalo, mettendo a rischio le loro stesse carriere.
Illustrato con un tratto a prima vista scarno, in realtà essenziale adatto alle atmosfere, la trama passa in secondo piano in questa commovente storia nella quale non sono tanto i personaggi quanto l’amicizia e i sentimenti i veri protagonisti. Casey racconta con naturalezza e un tocco lieve la pesante situazione nella quale si vengono a trovare gli amici nella storia, dall’iniziale indifferenza al fenomeno passando per la rassegnazione e la frustrazione, la distruzione di un piano per non aver più la possibilità di suonare, anche se la musica è dentro se stessi, fino alla lotta che conduce al delicato e poetico epilogo.
Una tragica storia quotidiana che tocca i tasti dell'amicizia sfiorando le intime corde dell’animo.

**********************************

LA PAZZA DEL SACRO CUORE
di Jodorowky - Moebius - edizioni BD, 192 pagine b/n 16 euro

Piano piano il comodino si svuota, e quindi parliamo un pò di fumetti letti, così con due titoli un pò particolari:
Un viaggio iniziatico, un esperienza mistica.
Scritta per sé senza sapere chi la avrebbe disegnata, al contrario di altre sue opere nelle quali adattava il suo stile al disegnatore, La Pazza del Sacro Cuore (Jodorowky - Moebius, edizioni BD, 192 pagine b/n 16 euro), risulta essere l' opera più personale e intimista di Jodorowsky.
Alain Mengel, il protagonista, alter ego dello scrittore, illustre professore di filosofia razionalista alla Sorbona, impassibile davanti alle vicende della vita, viene coinvolto da una studentessa innamorata di lui in un viaggio mistico-sessuale attraverso fanatismi religiosi ai quali cercherà di opporsi mettendo davanti a sé sempre la sua ragione. vedremo Mengel lottare ma nemmeno troppo contro una lenta discesa verso l'autodistruzione fino ad una rinascita purificatrice. Un allontanarsi dalla fredda istituzione universitaria alla ricerca di una vita più istintiva e naturale.
Come detto la storia più personale di Jodorowsky per questo non semplice da leggere tra avvenimenti che passano dallo smaccatamente comico al grottesco più spinto e riflessioni sul mondo e su come porsi davanti a questo, venendo spesso a scrificare la coerenza a la continuità di lettura, ma difetti che non fanno altro che rafforzare la spontaneità e personalità della scrittura.
Una storia che Moebius ha voluto disegnare con un semplice biano e nero, un tratto delicato che sembra enfatizzare l'aspetto più comico della storia, come un osservatore esterno e lontano che racconta i più intimi segreti di un amico.
Una lettura obbligatoria per comprendere al meglio la personalità di Jodorowsky e la sua teoria della psicomagia, in poche parole una cura appagante a livello psicologico basata su gesti preposti alla rottura della quotidianità.
********************************

BITCH
di Miguel Angel Martin - Purplepress, colori, 16 euro

...Agli opposti invece Bitch (Miguel Angel Martin, Purplepress, colori, 16 euro) ultimo lavoro di Miguel Angel Martin.
Così distante dall'intima fragilità di Brian the Brain, Bitch è un opera molto politicizzata, Martin descrive con un lucido distacco le vicende della vita quotidiana di Leni, una giovane graffitista che vive in un centro sociale lontana dalla sua famiglia che non capisce, tra amicizie più o meno vere e sincere, lotte politiche anche senza veri ideali, quasi più per posizione e apparire nei confronti degli altri che per vera convinzione.
Ambientato in una non meglio specificata città europea, lasciando indizi di in un futuro non lontano ma fin troppo attuale, Martin rimane un autore difficile, soprattutto per la pesante leggerezza e lucidità con quale affronta e racconta la società attuale, senza dare vere e proprie opinioni, ma lasciando quest'incombenza al lettore dopo averlo riempito di informazioni spesso sgradevoli, per rendersi conto vignetta dopo vignetta di quanto le vicende che si stanno leggendo possano succedere veramente.
Per Bitch, Martin aggiunge ai suoi disegni dei delicati colori ad acquerello, ma senza tradire il suo segno minimale e a prima vista semplice. Un disegno che non permette al lettore di allontanarsi troppo dal personaggio ed entrarne ancora più in empatia.
E come sempre appena chiuso un volume di Martin non resta altro da fare che guardarsi attorno in silenzio, quai senza speranze davanti al mondo che ci circonda

Angelo 'ilBenci' Bencivelli - febbraio 2008