sabato 4 luglio 2009

Ultimate Avengers: The Movie - mag 2006


regia: Curt Geda, Steven E. Gordon - Animated Marvel Features - MPAA: PG 13 for action violence - DVD, $19.98

Se ne è parlato un bel po’, per i vari forum sui fumetti, di questo film d’animazione dedicato agli Ultimates. Dopo la sua uscita l’ho cercato, finalmente sono riuscito a vederlo e… mi è piaciuto a metà, ovviamente non mi fermo qui e cercherò di motivare questo mio giudizio.
La Marvel in collaborazione con la Lions Gate casa di produzione americana conosciuta per aver prodotto film quali The Saw, Crash, Lord of War ha dato vita a questo lungometraggio “sfruttando”, avete letto bene, il primo arco narrativo della serie Ultimates (versione ultimizzata dei Vendicatori dell’universo Ultimate) ad opera di Mark Millar e Bryan Hitch.
L’approccio politico e realistico (prendete questo termine con le pinze) che Millar ha voluto imprimere sulla serie coaduviato dagli ottimi disegni di Hitch, l'ha resa molto popolare e venduta, i personaggi sono cinici, viziosi hanno un certo appeal sul lettore.
Qui invece, oltre a non essere stai utilizzati tutti i personaggi, hanno pure cambiato ad alcuni la caratterizzazione (Capitan America, Iron Man) al altri invece ne è stata stravolta (Betty Ross su tutti).
Capisco il non utilizzo di Scarlet e Quicksilver perché magari son legati di più al ciclo degli Ultimates X-Men e di poca rilevanza nella trama che vedeva come nemici i Chitauri.
Però quello di Occhio di Falco che insieme alla Vedova Nera (quest’ ultima è presente cast) rappresentano il lato umano del gruppo, inteso proprio come semplici homo sapiens, che fanno di tutto per tenere il passo dei superumani è un vera mancanza.
Altra pecca, magari non la più importante, è stato il cambiamento grafico di alcuni personaggi……vabbè su questo ci torno su più tardi.
Ultimate Capitan America - Marvel Comics
Ora passiamo alla storia, dando per scontato che voi conosciate il primo ciclo di storie degli Ultimates (se non lo conoscente potete leggere qualcosina qui), il lungometraggio inizia proprio come nel fumetto, la seconda guerra mondiale è agli sgoccioli e ci sono delle sacche di resistenza formate da soldati tedeschi che cercano di attuare e portare al termine gli ultimi piani del Terzo Reich, e qui entra in scena Capitan America che va a dare una strigliata ai crucchi ma quello che nella serie si scopre molto più in la e cioè che dietro i progressi tecnologici dei tedeschi c’erano degli alieni, nella fattispecie i Chitauri, qui la loro presenza viene svelata subito…delusion!
Insomma Cap manomette il razzo in aria, questo esplode e puff!! Viene scaraventato in pieno oceano artico. Fine flashback, si ritorna ai giorni nostri con Nick Fury e Betty Banner in un sommergibile alla ricerca del corpo di Capitan America.
Ora, Betty nel fumetto, è la pr del supergruppo, la donna più stronza del pianeta e qui mi viene trasformata in una dottoressa coscienziosa ed accondiscendente…argh!!! Forse l’unico che rimane fedele a se stesso è Fury, il burattinaio....mangiafuoco, tira i fili e fa muovere le marionette. Altra similitudine al fumetto è la relazione tra Giant Man e Wasp (molto ma molto ammorbidita rispetto all’originale) ed il ruolo di Bruce Banner nel progetto del supersoladato.
Sulla storia non vorrei dirvi altro altrimenti vi rovino la sorpresa (ah ah!!) anche se quando lo vedrete vi accorgerete che ci sono dei passaggi uguali al fumetto ma come dire…..è quello che li lega che rovina il risultato finale.
La parte che mi è piaciuta di più è il finale con lo scontro Hulk vs il resto dei vendicatori, bello coinvolgente……supereroi che si menano a più non posso…….cosa chiedere di più dalla vita?
Dal punto di vista grafico quasi tutti i personaggi hanno avuto un piccolo cambiamento, Thor senza pizzetto, l’armatura di Iron Man è un misto tra la versione ultimate e la versione universo classico (meglio noto come 616), i Chitauri in quanto nemici destinati alla sconfitta hanno subito più di tutti il mutamento (sono anche metamorfi ah ah sottile battuta nerd) della trasposizione, Giant Man e Wasp e Cap sono quelli passati indenni. Visto il risultato finale credo che si sia voluto dare un aspetto grafico stile Barman Adventures come potete vedere da voi dagli screen shot, il risultato è abbastanza godibile quello che proprio non mi piace (quasi sempre e non solo in questo film) è l’uso massiccio della cgi ora non so se da fastidio solo a me ma ne ho trovato il medesimo uso anche nella serie animata di Spider Man.
Ultimates Giant Man e Hulk - Marvel Comics
Quando c’è qualcuno che svolazza tra i palazzi questi sono tutti fatti con la cgi e sono un vero cazzotto nell’occhio. Probabilmente mi sarei goduto di più ma molto di più il film se non avessi letto la serie (ed ho fatto la scoperta dell'acqua calda) da cui è stato tratto il film, speriamo nel secondo perché come potete vedere scritto qui è già in preparazione un sequel e tra i nuovi protagonisti ci dovrebbe essere Pantera Nera, speriamo bene. Dunque siccome questo film mi è piaciuto a metà gli do un bel 5 e come dicono i professori stronzi può far di più ma non si applica.
Salvatore Aprile - Maggio 2006