sabato 25 luglio 2009

Daimones


DAIMONES n. zero, storia e disegni di DANY&DANY

brossurato, 56 pagine, b/n, Inclusa locandina 17x48 cm, 4,90 euro - IDEAcomics - 2006

"I sec. d.C. Ossessionata dal culto della Grande Madre, una vampira nutrì col proprio sangue una gestante umana durante tutta la gravidanza, portando il feto a subire una mutazione. Fu il primo passo verso la creazione di una nuova razza. E verso il periodo più sanguinoso che i vampiri conobbero nella loro storia. Oggi una scoperta cruciale sta per riaprire quell’oscuro capitolo... Difficile riconoscere il confine tra bene e male..." [dal sito di IDEAcomics]

Dàimones è il mio primo incontro con Dany&Dany (Daniela Orrù e Daniela Serri) e credo proprio che non sarà l'ultimo.
La loro storia di vampiri è appassionante, grazie anche alla mitologia vampirica che le autrici hanno creato ad hoc in maniera intrigante e originale.
Una mitologia che pur assumendo alcune delle classiche caratteristiche vampiriche, viene poi deviata da Dany&Dany verso strade e idee nuove e cariche di fascino.
Non voglio rovinare la lettura e la sorpresa a coloro che vorranno accostarsi a Dàimones: sappiano solo che troveranno sì gli amati vampiri e vampire, ma rivisti e narrati con un taglio creativo originale che non mancherà di mietere nuovi seguaci.
Classiche, gotiche - invece - sono le deliziose, corrotte atmosfere entro le quali la storia si sviluppa in questo primo volume (il numero zero): senso di decadente soffocamento, di claustrofobica e crudele malinconia, mancanza di speranza e lotta, battaglia, complotto, Ordini esoterici antichi...
Dany&Dany sono capaci già dalla prima manciata di pagine di dare vita a personaggi forti, carichi di personalità e fascino, doti grazie alle quali chi legge si ritrova immediatamente catapultato dentro la storia, fino alla fine.
I disegni di Dàimones e il taglio generale delle tavole e così lo storytelling hanno come modello gli stilemi del manga, sia shojo che shonen-ai, ma rielaborati con personalità e gusto, grande cura per gli sfondi ed eleganza.
L'orrido, il mostruoso, il malvagio vengono descritti graficamente in modi sia rarefatti che crudelmente espliciti: l'infante che "esplode" all'inizio della storia può ricordare certe espressioni orribili dei demoni di Hideshi Hino.
Dàimones appassiona e lo sconcertante epilogo di questo primo episodio crea ad arte un cliffhanger potente che inquieta e instilla il desiderio di leggerne presto il seguito!
Ma il volume e la storia non sono solo fumetto. Oltre a una Art Gallery comprendente i ritratti dei protagonisti di Dàimones (Gallery risalente forse a qualche tempo fa: nelle pose plastiche dei personaggi si nota qualche piccola incertezza, che sarà del tutto assente nelle tavole del fumetto), Dany&Dany arricchiscono, nel vero senso della parola, il volume e la storia stessa con diverse, interessanti pagine di "Approfondimenti".
Queste dettagliate note - una volta tanto scritte in italiano perfetto e senza refusi (e sono tristi i tempi in cui si sente il bisogno di sottolineare una cosa che dovrebbe essere ovvia...) - nelle quali vengono narrate origini, antefatti, mitologie, dettagli ecc., lungi dall'appesantire l'approccio con la storia e i personaggi, permettono anzi di goderne maggiormente, di entrare ancor più all'interno dell'oscuro mondo di Dàimones.
Un mondo che per quanto mi riguarda non vedo l'ora di continuare ad esplorare.
Spero che il viaggio prosegua quanto prima.
Orlando Furioso