giovedì 11 giugno 2009

Novità fumettistiche 2005 e il futuro della Bonelli


Detective Dante, Borderline, La Compagnia della Forca, Batman Magazine, Sara e Pol, Strike, Wondercity, Strangers in Paradise pocket, Nick Raider riedizione, Super Alan Ford, Kriminal, Satanik, Crazy Mecha... Queste e altre serie si sono affacciate nelle edicole o si vedranno entro l'estate in quella che è una rigogliosa fioritura in un mercato fumettistico che si credeva paludoso e morente.
In questo panorama di iniziative nuove e vecchie (diverse sono le ristampe dei classici) e di nuova vitalità arrivano come un fulmine a ciel sereno le dichiarazioni di Sergio Bonelli a Cartoomics 2005: "su 14 testate che mando in edicola, 4 sono in attivo, le altre 10 in passivo, ma siccome sono io che decido, le faccio andare avanti tutte quante; una multinazionale, probabilmente, non ci penserebbe due volte a chiudere tutte quelle che sono in perdita" [Fonte: AFnews]
L'editore fornisce anche qualche dato e parla di 200.000 per Dylan Dog (contro le 600.000 degli anni d'oro), 50.000 per Zagor (il massimo che abbia mai raggiunto è stato 150.000), 20.000 per Napoleone e Mister No (la cui chiusura è prossima).
Si può parlare di crisi? Vista da lontano la Casa Editrice di via Buonarroti non ci sembra in crisi.
Non si può fare a meno di registrare una flessione, soprattutto se si ha memoria delle vendite raggiunte nei primi anni '90, ma bisogna leggere il dato delle dieci serie in passivo alla luce di alcuni importanti fattori.
Per prima cosa Sergio Bonelli Editore ha costi più alti rispetto alle case editrici più piccole (struttura grande, ottimi pagamenti agli autori, piccole grandi cose come il lettering fatto a mano e la pretesa di un lavoro di qualità e non sbrigativo da parte dei disegnatori) e prezzi di copertina più bassi, quindi è più alta la soglia del pareggio. Probabilmente le copie vendute da una serie bonelliana in passivo sarebbero soddisfacenti per altre case editrici.
In secondo luogo si deve tenere in considerazione la moltiplicazione di collane avvenuta negli anni '90 che ha portato a una forte concorrenza interna fra le serie bonelliane. Un fenomeno come Dylan Dog può creare nuovo pubblico ma le altre serie che vendono bene ma non in modo fenomenale si limitano ad attingere allo zoccolo duro dei lettori tradizionali. I lettori che formano questo zoccolo duro non possono seguire TUTTI i fumetti della casa editrice per svariati motivi: gusti personali (su 14 collane è normale che qualcuna possa non piacere), mancanza di tempo, di soldi... Troppe collane che durano all'infinito alla lunga si cannibalizzano a vicenda.
Più che una crisi sembra un momento di transizione dopo la sbornia degli anni '90 e della formula vincente di Dylan Dog. La decisione inusuale di giocare la carta della miniserie con Brad Barron di Tito Faraci (e dei disegnatori Brindisi, Lazzarini, Caracuzzo, Raimondo, Bruzzo, Bignamini, Nespolino, Avogadro e Celoni, come si legge in questa intervista) non è che l'aspetto più evidente dell'aria nuova che arriva anche dalla scelta di far diventare Magico Vento bimestrale per motivi artistici (ne abbiamo parlato qua).
Ovviamente attendiamo fiduciosi la nuova miniserie.
Ora veniamo alle novità propriamente dette.
Iniziamo dall'Italia e dall'Eura che, come già sappiamo, risponde alla miniserie della Bonelli con un'altra miniserie, Detective Dante [blog-link]. E' una serie di 24 numeri che, in base alle anteprime circolate nella rete, promette molto bene. Vi diamo i link: qua ci sono studi e tavole dei primi tre numeri e un'intervista a Bartoli e Recchioni mentre qua c'è l'illustarzione di Leomacs che verrà utilizzata per l'albo spillato che all'inizio di giugno verrà allegato ad alcuni periodici dell'Eura.
Anteprime anche per John Doe che sta per concludere le sue vicissitudini legate alla caccia alla Falce dell'Olocausto ed iniziare una sorta di seconda stagione nella quale trame e atmosfere della serie avranno un taglio diverso rispetto a quello che si è visto nei primi 24 numeri. Alcune tavole di questo secondo ciclo possono essere guardate in questo sito. I disegni sono di Farinelli e Recchioni (molto attivo come disegnatore su Skorpio e Lanciostory ma alla sua prima prova su John Doe), Giuseppe Manunta e Giuseppe Cremona.
A Cartoomics Panini Comics ha annunciato che farà una nuova edizione di Akira. Ovviamente non si tratta dell'anime comic in uscita in questi giorni ma del fumetto originale di Katsuhiro Otomo. Il primo volume uscirà in settembre e avrà il formato 18x21. L'edizione italiana sarà composta da sei volumi come quella giapponese.
Ci sono altre novità interessanti: Galaxy Express 999 di Leiji Matsumoto, Bio Mega (nuova opera dell'autore di Blame Tsutomu Nihei), Prince of Tennis (nuovo shonen tennistico)
La serie L'immortale proseguirà a cadenza trimestrale mentre la ristampa, visto il successo ottenuto, sarà mensile.
Saint Seya - Episode G subirà un piccolo arresto al volume sei (quello in uscita questo mese) per attendere i materiali originali dal giappone, e poi riprendere verso l'estate con un nuovo troncone di altri sei volumi (ai primi di Aprile uscirà in Giappone il sesto tankobon).
Forse si stanno sbloccando i diritti di Non sono un angelo, opera giovanile di Ai Yazawa.
Ora tocca ai supereroi e agli altri settori della casa editrice di Modena.
Iniziamo con i 100%. Un 100% best firmato da Jim Lee era nell'aria perché da un po' di tempo l'artista coreano è sulla cresta dell'onda grazie ai suoi lavori per la DC Comics (Batman, Superman e fra un po' Batman & Robin the boy wonder scritto da Frank Miller). Era quindi inevitabile che la Panini venisse incontro al desiderio del pubblico di leggere i fumetti di questo artista.
Ci sarà prossimamente un 100% con i primi sei episodi dei Fantastici Quattro (Rinascita degli eroi).
Un altro 100% raccoglierà alcuni numeri di una serie dell'Universo Ultimate (non si sa ancora se Ultimates o X-Men).
A Lupoi piacerebbe ristampare il crossover L'Era di Apocalisse. Questa è solo un'ipotesi. Più in generale i 100% best conterranno solo ristampe del materiale recente.
CAPITAN MARVEL. La serie scritta da Peter David non verrà portata a termine.
NIGHTCRAWLER. Nightcrawler verrà pubblicato su Wolverine a partire da settembre.
MIDNIGHT NATION. E' possibile che venga la serie di Straczinsky ristampata in volumi una volta che sarà terminata Rising Stars.
X-MEN. Sulla testata principale saranno pubblicate X-Men ed Uncanny X-Men, mentre il terzo slot sarà occupato da Rogue. La mini X-Men: The End sarà invece pubblicata in volumettini a sè stanti una volta terminata la pubblicazione di Wolverine: The End (in uscita questo mese, Aprile 2005).
X-STATIX. La serie verrà conclusa su X-Men Deluxe (ovvero la vecchia X-Treme X-Men), anche se non in tempi brevissimi, visto che la pubblicazione della serie di Milligan ed Allred sarà alternata a quella degli Exiles.
RUNAWAYS. Nulla da fare per l'acclamata serie di Brian K. Vaughan: la Panini ha deciso di non pubblicarla in italia.
BONE. Il volume di Bone è andato male ma la Panini ha comunque intenzione di continuare a pubblicarlo (i tempi però saranno dilatati).
PEANUTS. I volumi dei Peanuts usciranno ogni sei mesi per undici anni. La Panini è vincolata contrattualmente a portare a termine l'opera quindi dovrà pubblicare tutti i volumi anche se le vendite non saranno esaltanti.
RAT-MAN. Il numero 50 dovrebbe fare "da spartiacque" nella continuity di Rat-Man e si chiamera' "La fine". Il 51, invece, si chiamerà "L'inizio" e sarà una specie di Rat-Man anno uno. Ortolani ne ha parlato nel sito ufficiale del suo personaggio; ha detto che nel n. 51 verrà festeggiato il decennale del personaggio e inizierà una trilogia dove verrà narrato l’inizio dell’attività di Rat-Man come supereroe nella Città Senza Nome.
La Free Book [vedi questa intervista], dopo la buona impressione che ha dato lo scorso autunno con la rivista Orme, prosegue bene con il suo tentativo di crearsi uno spazio in edicola presentando l'ottima miniserie Borderline di Trillo e Risso (che raccoglie una serie vista dieci anni fa su Lanciostory e mai ristampata in volume fino a oggi) e Sara e Pol di Guidobaldi e Domestici e si appresta a rilanciare con Strangers in Paradise pocket di Terry Moore e L'insonne di Giuseppe Di Bernardo.
Per quello che riguarda il settore volumi sono previsti per giugno il primo fumetto in assoluto di Dave McKean (in Mister X) e una nuova edizione di "Le strabilianti vicende di Giulio Meraviglia, inventore" di Alessandro Bilotta e Carmine Di Giandomenico che verrà distribuita anche nelle edicole e sarà seguita in autunno dalla versione cartonata. [Trovate tutti i dettagli qua]
Passando alla Star Comics ha da poco esordito la rivista Strike che come piatto forte ha Largo Winch di Van Hamme e Francq. Gli altri fumetti sono Max Sleepy di Napòli e Ibanez, Entangled (il nuovo personaggio fantascientifico di Ade Capone), un episodio inedito di dieci pagine tutto a colori di Jonathan Steele, C.D. Corps Diplomatique di Paule Ceppi e alcune short stories horror di Josè Nàpoli, Dicierbi e maestri sacri quali Sergio Ibanez.
Nel settore dei fumetti giapponesi, dopo l'uscita primaverile del best seller Detective Conan, c'è grande attesa per la nuova serie di Mitsuru Adachi (il titolo è ancora segreto) che partirà in estate e verrà anticipata da un volumetto autoconclusivo, sempre dell'autore di Rough, intitolato Jinbe.
E' il momento di parlare di Magnus perché è un periodo florido per le riedizioni dei suoi classici. Da pochissimo è uscito il primo dei dieci volumi de La Compagnia della Forca pubblicato da Panini comics e la nuova ristampa di Alan Ford, purtroppo poco curata dal punto di vista della qualità della stampa.
Nelle edicole di alcune città sono stati visti anche Satanik e Kriminal. I due albi fanno parte di un test limitato a poche città a cui farà seguito fra qualche mese una distribuzione a livello nazionale se le vendite saranno soddisfacenti.
Sempre Kriminal e Satanik sono fra i diciannove possibili nuovi titoli dei Classici di Repubblica serie Oro che non si fermerà al numero 31 ma proseguirà fino al 50.
Qualche giorno fa il sito di Repubblica ha reso nota la lista dei nuovi titoli ma a Cartoomics gli editor della Panini si sono detti stupiti della pubblicazione della lista nel sito (quindi in modo ufficiale) perché per tre o quattro serie non è ancora stato raggiunto un accordo con i detentori dei diritti. E' stata prontamente corretto l'errore nel sito del quotidiano e sono stati tolti tutti i titoli nuovi che erano stati inseriti per sbaglio.
La lista ufficiosa comprende KRIMINAL, TIN TIN, NATHAN NEVER, STAR WARS, PERSEPOLIS, SILVER SURFER, JULIA, DOONESBURY, COMMISSARIO SPADA, FANTASTICI 4, SATANIK, STURMTRUPPEN, CATTIVIK, SIMPSON, DAMPYR, MAESTRI DELL'ORZO, BILAL, OTOMO e SANDMAN.
Un'altra collana sta per essere venduta con un quotidiano, è Topolino Story del Corriere della Sera. Il primo numero uscirà il 4 aprile e verrà regalato agli acquirenti del quotidiano; dovrebbe contenere L’inferno di Topolino, due storie di Barks e Eta Beta uomo del 2000.
Con il secondo numero ci sarà in regalo la ristampa anastatica di Topolino n. 1 del 1949.
Segnaliamo l'espansione delle Edizioni BD che questo mese lanciano in edicola Wondercity e da poco hanno acquistato il catalogo della Indy Press.
Faranno parte del parco testate delle Edizioni BD tutti i fumetti stranieri che fino ad oggi erano pubblicati da Indy Press (Savage Dragon, Dawn, Monsieur Jean, Kane, Invincible, Herobear and the Kid). Il titolare di Indy Press Michele Foschini collaborerà con Edizioni BD e curerà l'edizione italiana dei titoli che in precedenza pubblicava in modo autonomo.
La casa editrice Indy Press continuerà a pubblicare nei prossimi mesi tutti i volumi che ha in precedenza annunciato e che non fanno parte dell'accordo con BD.
Novità interessanti arrivano dalla D/Visual che da poco ha fatto uscire il quarto volume delle sue cinque collane di Go Nagai.
Amon the dark side of Devilman prenderà il posto di Devilman. Dopo Z Mazinger invece ci saranno altre due serie robotiche; prima Dynamic Superobot Wars (che dovrebbe essere un volume autoconclusivo con protagonisti Goldrake, Jeeg, Grande Mazinga e Mazinga Z) e in futuro Getter Saga.
Segnalazioni conclusive per Eriadan che dopo il successo del primo volume ormai esaurito farà il bis, Kylion che chiude, Monster Allergy che non chiude (è falsa la voce che circola al riguardo; Artibani ha a suo tempo smentito la notizia) e PK che ritorna nella sua prima incarnazione dopo la chiusura di PK terza serie.
Anche per questa volta è tutto. Vi salutiamo e vi diamo appuntamento nel Blog dell'Elite per notizie fresche e quotidiane.
ps: aspettatevi una bella sorpresa di nome Killer Elite questa estate...
Luigi Siviero