sabato 30 maggio 2009

Publisher credo - gennaio 2001


Siamo dilettanti.
Il diletto maggiore lo proviamo nel raccontare perché e percome certi Fumetti ci sono piaciuti particolarmente, le emozioni che abbiamo provato nel leggere o rileggere quell’Opera a Fumetti, cercata, attesa spasmodicamente o trovata per caso che sia; perché quel Fumetto e proprio quello ci è entrato nell’anima, o anche solo nella testa, e non se ne vuole uscire più; perché amiamo certi Autori ecc. Insomma, le solite cose di noi appassionati/fan, quello di cui ci fa piacere parlare.

Ciò non vuol dire che non ci potrà venir voglia di trattare male opere o autori che ci hanno deluso o che proprio non sopportiamo o ,ancora, dei quali non comprendiamo, neanche sforzandoci, l’eventuale successo. Ci capita mica tanto di rado di leggere e di dire/pensare: "Ma è la cosa più brutta che abbia mai letto! Yeuch!" e, si sa, i fan sono implacabili, non tutti i gusti ecc. ecc. e non è bello ciò che è bello tirulì tirulera, no? Però, e siamo sinceri, preferiamo parlare di quello che ci è piaciuto e più ci è piaciuto e più ci piace parlarne, ecco. Di esaustività, neanche l'ombra (né la presunzione di avvicinarcisi): ci sarà anche la crisi del Fumetto, ma avete presente -vero?- la mole di roba che esce. E chi ce la fa a comprare e a leggere tutto?

Editori e lettori/consumatori * sono due categorie interdipendenti: senza di Loro, noi non potremmo leggere i Fumetti **, senza di Noi, loro a chi diavolo venderebbero la mercanzia?! Dunque come lettori, appassionati, fan, schieriamo le nostre piccole forze da questa parte della barricata, convinti come siamo che le persone appassionate sanno trovare da sole la strada che porta alla stima, dunque al sostegno, dei buoni prodotti. E, magari ingenuamente, diamo per scontato che il livello di vendite non è indicativo, non sempre almeno, di buona o cattiva qualità. Chi ha passione, insomma, sa quando Loro cercano - non sempre in buona fede - di smerciare prodotti scadenti, così come sa riconoscere se e quando un Editore ama quello che fa. Ricordare ennesimamente l’ottima Magic Press sarà anche noioso, ma è -questa- una Casa Editrice che mette amore e passione in ciò che edita!

Il nostro scopo dichiarato è dunque il seguente: recensendo ci piace(rebbe) provare a stimolare in chi ci legge la voglia di accostarsi a una determinata opera a Fumetti, a un certo Autore, eventualmente a tutta una linea editoriale. Ma vorremmo anche (soprattutto, in realtà) avere un confronto telematico, telefonico, con carta-e-penna, come vi pare!- con chi ha pareri diversi, opposti, simili, identici ai nostri, per far diventare tutto questo non più solo un monologo, ma una vera chiacchierata. Perché è semplicemente bellissimo parlare delle proprie passioni. Il solito, umano desiderio di condividere e confrontare le emozioni.
Con Amore. La redazione

Note:
*consumatori?!? Si fa per dire! Ma se li teniamo nelle bustine di plastica trasparente!
Eppoi, col prezzo che hanno, altro che consumarli, i Fumetti! Conservare religiosamente e correre!

** Ma siamo dannatamente, ostinatamente (utopisticamente?) convinti che ci siano anche altri modi di fare e leggere Fumetti, senza necessariamente passare per la strada dell’Editoria Vera e Seria/Seriale: autoproduzioni, Fumetti in rete, fogli fotocopiati passati di mano in mano, Fumetti graffitati su muri, banchi di scuola...ola, t-shirt...