sabato 30 maggio 2009

Goldrake


UFO ROBOT GOLDRAKE
*
di Go Nagai

Dynamic Italia

2 Voll.
*

Lire 13.000



La percezione di un fenomeno culturale di massa, come può essere una serie animata televisiva, è strettamente collegata alle vicende “commerciali” che regolano la diffusione del “prodotto” culturale stesso.

Paradigmatica in questo senso, è l’immagine di Goldrake, il mitico Robot che catturò milioni di di bambini di tutto il mondo sul finire degli anni ’70.




In Italia è considerato il capostipite delle saghe robotiche, l’archetipo del robot Made in Japan: tutto questo perché fu il primo anime sui robot ad essere importato.

In realtà le avventure di Actarus e Alcor, sono l’ultimo segmento di un ciclo che in Giappone iniziava con Mazinga Z, continuava con il Grande Mazinga e terminava, appunto, con Goldrake.




Nel nostro Paese, le serie animate dei vari Mazinga, sono state trasmesse in modo scellerato, senza badare ai collegamenti all’interno del ciclo voluto da Go Nagai, quasi ci sia stata un intento a voler mischiar le carte in tavola, relegando i veri archetipi del Robot animato (i due Mazinga) a cloni o sottoprodotti di quella che del Robot di Nagai è la forma più potente ed evoluta, ma non la prima in ordine di invenzione: Goldrake



Il manga di Ufo Robot Goldrake, che la Dynamic propone in Italia ben 20 anni dopo il cartone animato, fu progettato da Go Nagai in un momento in cui l’autore era molto più stimolato dalla cura delle sue serie televisive che non dalla produzione fumettistica. E si vede! Mazinga Z e per certi versi anche il manga del Grande Mazinga, hanno strutture decisamente più interessanti, molto più attente ai personaggi, alla contrapposizione difensori/invasori, tipica delle serie robotiche, e più in generale di tutta l’opera di Nagai, Mao Dante e Devil Man, in primis. 



Questi due volumi di Goldrake sono la prova evidente di un manga fatto per un pubblico fondamentalmente infantile, ad opera di Nagai e probabilmente da qualche suo collaboratore della Dynamic. La storia non ha un finale vero e proprio, ed è forte il sospetto che l’unico scopo per cui sia stato pubblicato è quello di accontentare le folte schiere di ammiratori della serie televisiva. 



Mettendo le carte in tavola, questo Goldrake Ufo Robot è il giusto “souvenir” per chi non ha mai dimenticato il mitico robottone entrato nel DNA dei trentenni, e non solo, del 2000. Niente più che un omaggio, rafazzonato e kitch all’eroe dell’alabarda spaziale o del maglio perforante. Eppure… che nostalgia.

Janquito - marzo 2001